Guglielmo Tell: La freccia del giustiziere

Guglielmo Tell: La freccia del giustiziere

Disponibile su iTunes
Rütlischwur, tiro alla mela, Hohle Gasse. Le azioni dell'eroe nazionale svizzero Guglielmo Tell nella lotta contro l'arbitrarietà e la violenza nel 1291. La sceneggiatura è basata sulla leggenda di Guglielmo Tell e si basa sul "Libro bianco di Sarnen" e sulla "Cronaca svizzera" di Egidio Tschudi del XVI secolo. Guglielmo Tell, l'eroe della libertà che ha liberato la Svizzera primordiale dai terreni austriaci e ha spinto un popolo oppresso alla rivolta, ha ispirato non solo Schiller ma anche i produttori. "Un manifesto del mondo libero a tutti i tiranni in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento" - il film dovrebbe incarnare questo secondo il produttore. Fu costruito nel 1960 durante la Guerra Fredda. Wilhelm Tell - Burgen in Flammen è simile in sostanza alla versione di Friedrich Schiller, ma non è un puro adattamento del dramma. Il produttore Josef Richard Kaelin e il regista Michel Dickoff non si sono risparmiati nel filmare il mitico materiale. Hanno girato a colori e su grande schermo in luoghi originali nei cantoni di Uri, Svitto, Svitto, Untervaldo e Ticino e hanno proiettato il film con la crème dell'allora attore svizzero. Robert Freitag interpreta l'eroe nazionale, Leopold Biberti, Maria Becker e Hannes Schmidhauser sono da vedere in ruoli più grandi. L'uomo d'affari Josef Kälin della Svizzera centrale era ansioso di portare un "Tell" sulla tela, che non era mai stato visto in modo più elaborato e costoso. I costi di produzione sono raddoppiati in cinque mesi, passando dal milione e mezzo di euro previsto al doppio.
Con Robert Freitag, Wolfgang Rottsieper, Alfred Schlageter
Regista Michel Dickoff