La stanza del vescovo

La stanza del vescovo

Disponibile su iTunes
Tratto con sostanziale fedeltà dal bestseller di Piero Chiara (“un balletto con movenze farsesche”, secondo il critico Antonio Altomonte), il film di Dino Risi mantiene magistralmente fluido un racconto aggrovigliato, dal sapore agrodolce, tra paesaggi ariosi, sghignazzi malandrini, spregevolezze e simpatiche ribalderie. Su tutto domina la figura di Ugo Tognazzi nei panni del subdolo Temistocle, in una delle sue prove migliori, “in sagace equilibrio tra verità e menzogna, cinismo e passione, decoro e bassezza”, come sentenziò il critico Gian Luigi Rondi. L'oggetto del suo desiderio è una Ornella Muti che emana una bellezza dai chiaroscuri ambigui e interpreta il personaggio della vedova Berlusconi. Il graffio di Dino Risi con gli anni non si è affievolito. Ma è riuscito a fonderlo nel mistero e nel lirismo.
Con Ugo Tognazzi, Ornella Muti, Patrick Dewaere
Regista Dino Risi